I fiori dell’amore: le fragole, le potenti anti-age e non solo

I fiori dell’amore: le fragole, le potenti anti-age e non solo

Le fragole profumatissime, sono dei bellissimi e saporitissimi doni primaverili di madre Natura, ci prendono veramente per la gola con immensa gioia di grandi e  piccini, perchè oltre che buonissime fanno anche benissimo.

Da quando poi ho scoperto il mito di Adone e Venere, ecco che mi è venuto spontaneo  collegarle ai fiori dell’amore!

  • La storia della fragola

Le fragole di bosco erano conosciute ed apprezzate  fin dai tempi antichi e hanno sempre rappresentato il frutto dell’amore per la loro forma e il loro colore vivace.

Presso gli antichi romani erano consumate in abbondanza durante le Adonìe, festività primaverili dedicate ad Adone e all’amore.

Successivamente nel Medioevo diventarono un frutto peccaminoso proprio perché considerato afrodisiaco quando ancora si conosceva solo la fragola selvatica, di bosco.

Nella Francia del Seicento, tuttavia giardinieri illustri introdussero la loro coltivazione nei giardini delle case nobiliari per il loro valore ornamentale e da qui in poi la coltivazione della fragole conobbe un’ inarrestabile sviluppo.

Oggi l’80% del consumo di fragole nel nostro paese deriva da coltivazioni italiane.

  • Che cos’è la fragola

La fragaria è la pianta delle fragole perenne, originaria delle zone alpine europee e dell’America, appartenente alla Famiglia delle Rosaceae, sottofamiglia Rosoideae, genere Fragaria.

È curioso sapere che la fragola dal punto di vista botanico è un falso frutto, in quanto

il vero frutto sono i semini che vediamo sulla superficie, mentre la parte rossa, cioè la polpa succosa è un’infiorescenza ingrossata ossia la trasformazione del fiore.

  • Composizione e valori nutrizionali

A livello nutrizionale in 100 g di fragole troviamo solo 27 kcal, 0,4 grammi di grassi, 5,3 grammi di carboidrati, 0,9 grammi di proteine, 1,6 grammi di fibre alimentari mentre il resto è tutta acqua.

Gli zuccheri presenti sono zuccheri semplici naturali, quindi fruttosio e lo xilosio, molto importante per il nostro organismo.

Sono presenti molti polifenoli e vitamine, soprattutto la vitamina C,l’acido folico e potassio. 

  • Proprietà

Le fragole sono molto ricche di acqua, sono ipocaloriche quindi adatte anche ai diabetici e all’interno di ogni regime alimentare.

Sono eccezionali per mantenere un metabolismo sano in ogni fase della crescita per cui ideali sia per le donne in gravidanza e durante l’allattamento, nonché in menopausa, perché stimolano la ghiandola tiroidea regolando gli squilibri ormonali e curano l’’insonnia. Inoltre grazie alla vitamina C e al potassio fanno molto bene per contrastare la depressione causata da carenze ormonali, per la ritenzione idrica e la cellulite.

Hanno la caratteristica di contenere molti antiossidanti che intervengono soprattutto contro i radicali liberi, maggiori responsabili dell’invecchiamento. Perciò le fragole sono un potente alimento anti-age e anti-cancro grazie all’abbondante presenza di polifenoli e antociani.

La notevole presenza di acido salicilico e chimico rendono le fragole simili ad un medicinale qual è l’aspirina, senza tuttavia le controindicazioni quindi utili anche per curare le malattie di raffreddamento reumatiche dovute le infiammazioni.

Particolarmente efficaci contro virus e batteri grazie alla grande quantità di acido citrico tartarico e malico presenti al loro interno. Inoltre la presenza di xilitolo previene la placca dentale e uccide i germi responsabili dell’alito cattivo.

Sono un prezioso alleato per la nostra bellezza perché essendo composte per la maggior parte di acqua nutrono le cellule del nostro organismo e prevengono la formazione delle rughe.

  • Rimedi

Ottimi rimedi naturali di bellezza contro le scottature solari basta applicarle schiacciate e lasciarle agire per qualche ora.

Per le macchie della pelle dovute all’esposizione solare, tagliare una fragola a metà e applicarla sulla parte interessata.

Lasciare agire una decina di minuti e poi sciacquare.

Per l’alitosi si possono preparare delle fragole con l’aceto balsamico

8 grosse fragole ben mature

il succo di un’arancia

3 cucchiaini di succo d’acero ( facoltativo)

1 cucchiaino di aceto balsamico

Si lavano le fragole, si tagliano in quattro parti si aggiunge il succo d’arancia e l’ aceto balsamico.

Si mescola e si serve

  • Consigli

Le fragole sono ossidabili per cui vanno facilmente incontro ad alterazioni.

Una volta acquistate si possono conservare perfettamente in frigorifero per due o tre giorni a patto di coprirle con una classica busta di carta, che assorbe l’umidità, non permette l’ossidazione e soprattutto la condensa.

Se si vuole si possono anche conservare già lavate avendo l’accortezza di lasciarle intere senza togliere il picciolo con le foglioline e di asciugarle bene prima di riporle in frigorifero.

Ricordiamoci che è bene rispettare la stagionalità dei prodotti, perché se andiamo ad acquistare le fragole nel periodo invernale dovremo assolutamente stare attenti all’origine, perché sappiamo che molto sicuramente arriveranno da migliaia e migliaia di chilometri di distanza senza nessuna sicurezza.

Così come qualche anno fa c’è stato lo scandalo delle fragole che arrivavano dall’ Egitto, dalle cui analisi si sono rivelate la presenza di fitosanitari e di antiparassitari, che in Italia non vengono usati da anni, quando andiamo a scegliere ed acquistare  qualsiasi prodotto pensiamo anche al beneficio che ne deriva. 

Quindi una maggior consapevolezza arreca un guadagno in salute non solo per noi, ma anche per il nostro preziosissimo pianeta Terra.