I 15 passi per aiutare il nostro sistema immunitario

I 15 passi per aiutare il nostro sistema immunitario

Il periodo dell’anno in cui il nostro sistema immunitario si mette più al lavoro è l’inverno: febbre, tracheiti e infiammazioni alle vie respiratorie sono all’ordine del giorno e colpiscono soprattutto i bambini e gli anziani. Quest’anno poi stare bene limitando i classici acciacchi stagionali è sicuramente auspicabile.

Per questo vogliamo darvi quanti più consigli possibili per tutelare la salute vostra e dei vostri bambini, offrendovi rimedi e buone abitudini facili da mettere in pratica.

Tutte queste precauzioni, forse, non eviteranno completamente tutti i malanni stagionali, ma almeno li attenueranno ed eviteranno un prolungarsi eccessivo dello stato di debolezza e soprattutto il nostro sistema immunitario sarà tenuto a livelli di guardia e, quindi, anche pronto a riprendersi appena  passato il disturbo.

  • Come aiutarci, con quali rimedi naturali e semplici consigli?
  1. Innanzitutto con il riposo, in quanto durante le costipazioni il corpo in quel  momento sta reclamando una pausa e tante coccole. Soprattutto per le persone molto attive è quasi un disturbo prendersi del tempo per riposare, però ricordate che lo state facendo per la vostra salute  e di conseguenza per il bene dei vostri cari.
  2. Poi, come consigliato anche dal dottor Paolo Rossaro, possiamo farci dei meravigliosi decotti o infusi, con delle piante di facile reperibilità, quali la corteccia di salice bianco, i fiori di sambuco e di tiglio.
  3. Il salice bianco è adatto quando ci sono febbre, dolori articolari e muscolari perché, grazie alla presenza dell’acido salicilico, primo componente della nota Aspirina, agisce come antinfiammatorio e antidolorifico.
  4. L’infuso con i fiori di sambuco è più diuretico, favorisce la sudorazione aiutando così a disperdere e ad abbassare la febbre.
  5. Il tiglio è indicato in caso di malattie alle vie aeree, tosse, bronchiti e o infiammazioni alle vie nasali o otorino, per migliorare in tutti i casi la respirazione.
  6. In ognuno di questi casi, si prende un cucchiaio di corteccia di salice o di fiori di sambuco o tiglio e li si fa bollire in acqua pari ad una tazza per 3/4 minuti; li si lascia poi decantare per 10 minuti circa e sono pronti.                                                            Si bevono durante la giornata ad intervalli regolari distanziati l’uno dall’altro. Oltretutto sono dolcissimi quindi gradevoli da assumere.
  7. Nei periodi più freddi ed esposti dell’anno, poi, è buona abitudine aumentare il consumo di frutta fresca, secca e verdura, in quanto alimenti mineralizzanti e non solo; se possibile introduciamo anche delle abitudini più sane mentre mangiamo: la frutta, per esempio, è preferibile consumarla intera e fresca, senza frullarla o comprando succhi, mentre la verdura se cruda, tagliata sottilmente e condita con il succo di limone e olio evo, oppure al vapore o al forno a basse temperature, non fritta.
  8. Siamo sedentarie? Ritagliarsi anche solo una mezz’ora di movimento coordinato al giorno fa benissimo al sistema immunitario.
  9. Non fumiamo o beviamo: sembrano, questi, consigli ovvi, ma con i malanni invernali in arrivo il fumo e l’alcool aumentano vertiginosamente la loro influenza negativa, soprattutto sulle vie respiratorie e sulla circolazione.
  10. Manteniamo controllato il peso corporeo e, se vediamo diminuzioni o aumenti considerevoli, cerchiamo di regolare di conseguenza la nostra dieta.
  11. Limitiamo il più possibile l’assunzione di farmaci, perchè acidificano l’organismo, premettendo tuttavia che l’ultima parola deve averla il nostro medico di fiducia: dobbiamo sempre ricordare che alcuni batteri presenti nel nostro organismo sono da esso accettati, vivono “in simbiosi”. Un eccessivo uso di antibiotici può provocare l’effetto contrario al desiderato, debilitando ancora di più l’organismo e rendendoci meno difesi a livello immunitario.
  12. Assumiamo quotidianamente integratori di vitamina C e D considerati dei veri toccasana per la  nostra salute.
  13. Se siamo stressate, facciamo maggiore ricorso a cibi antiossidanti che combattono i radicali liberi mentre in caso di astenia preferiamo nutrienti cardiotonici ed eccitanti.
  14. Al mattino beviamo acqua tiepida e limone appena alzati dieci-quindici minuti prima della colazione, ottimo rimedio depurativo e alcalinizzante.
  15. Dormiamo a sufficienza. Sembra anche questo un consiglio molto generico, ma con l’avvento dell’inverno è buona regola anticipare l’andare a letto e rispettare sempre un certo numero minimo di ore di sonno. Questo anche perché durante il sonno il corpo rielabora particolari tipologie di proteine per utilizzarle contro forme patogene. Impedendo questo processo biologico, togliamo anche una difesa.

Grazie a tutti questi consigli possiamo aumentare, senza nemmeno accorgercene, il benessere nostro e dei nostri cari.