Radicchio rosso, un alleato di cuore e fegato

Radicchio rosso, un alleato di cuore e fegato

Fa parte di moltissimi nostri piatti regionali, può comparire tanto tra gli antipasti e nelle insalate, quanto nelle portate principali e persino nei dolci.

Il suo sapore si accompagna con tutto, lo troviamo in molte varietà e oggi ve lo presentiamo anche con tutte le proprietà benefiche che lo accompagnano: il radicchio rosso è il nostro ospite di oggi.

  • RADICCHIO ROSSO CONOSCIAMOLO MEGLIO

Il radicchio appartiene alla famiglia delle Astacee, il suo nome scientifico è Cichorium intybus.

Sui banchi dei mercati generalmente è presente da Ottobre ad Aprile e in Italia viene coltivato soprattutto nel Veneto, tuttavia  lo possiamo trovare sia come varietà coltivata che come selvatico.

Tutte noi abbiamo sempre in mente il radicchio nel suo tipico colore rosso, ma a seconda della regione di provenienza la colorazione e il sapore possono cambiare: da amarognolo si può arrivare a gusti leggermente dolciastri, e il colore rosso intenso può lasciare il passo a foglie con colorazioni meno intense o anche variegate.

Quello che non cambia mai è la croccantezza e la composizione dei nutrienti, condizione che rende le varie qualità di radicchio molto interscambiabili, tranne, forse, la qualità più celebrata, ovvero il radicchio rosso di Treviso, del quale è riconosciuta dall’Unione Europea l’Indicazione Geografica Protetta.

Il radicchio rosso di Treviso poi, a sua volta, si divide in: 

  • qualità precoce, con foglie più grosse e un sapore molto amaro.
  • qualità tardiva, generalmente più costosa perché lavorata per renderla più croccante e saporita.
  • COMPOSIZIONE DEL RADICCHIO ROSSO

Vediamo ora insieme cosa troviamo in 100 grammi di radicchio rosso:

  • 13 kcal
  •  Acqua, 94 g
  • Zuccheri, 1,6 g
  • Carboidrati, 1,6 g
  • Proteine, 1,4 g
  • Grassi, 0,1 g
  • Fibre, 3 g
  • Sodio, 10 mg
  • Potassio, 240 mg
  • Ferro, 0,3 mg
  • Calcio, 36 mg
  • Fosforo, 30 mg
  • Vitamina B1, 0,07 mg
  • Vitamina B2, 0,05 mg
  • Vitamina B3, 0,3 mg
  • Vitamina, C 10 mg
     
  • PROPRIETÀ’ E BENEFICI DEL RADICCHIO ROSSO
  • Il beneficio più importante del radicchio è dovuto alla quantità di acqua che apporta: l‘effetto depurativo è immediato e influisce anche su stati di stitichezza o in presenza di difficoltà nella digestione.
  • Stimola l’attività del fegato, depurandolo e rendendo possibile l’eliminazione delle sostanze di scarto.
  • Agevola l’azione dei succhi gastrici.
  • Le fibre assunte con il radicchio funzionano come spazzini del sangue: infatti riescono a trattenere gli zuccheri presenti facendo del radicchio un ottimo alleato per chi sta convivendo con il diabete di tipo 2.
  • È ricco di antiossidanti, grazie alle vitamine e ai polifenoli che contrastano l’invecchiamento cellulare.
  • Gli antociani influiscono sulla circolazione cardiovascolare, proteggendola.
  • Il triptofano rimedia a molti casi di insonnia.
  • Il basso apporto energetico si rivela utile in caso di diete ipocaloriche.
  • CONSIGLI SU COME CONSUMARLO

Come abbiamo detto, spesso fa parte delle nostre portate principali, dove viene cotto per accompagnare carni o pesce.

Tuttavia sarebbe sempre consigliabile consumarlo fresco, o comunque non esporlo a temperature elevate, affinché non perda molte delle sue proprietà legate alla Vitamina C e ai folati.

Se proprio lo vogliamo mettere sul fuoco, non superiamo gli 8 minuti!

E se dopo averlo saltato in pentola versiamo un filo di olio extravergine d’oliva, lo spolveriamo con un mix di alghe in polvere, il sapore risulterà eccellente e le proprietà nutrizionali del piatto finale aumenteranno ancor più. Da provare così fatto tagliandolo a pezzetti sui risotti e in genere come condimento per tutti i cereali.

Buon appetito!!!