Zeolite: diciamo addio ai metalli pesanti

Zeolite: diciamo addio ai metalli pesanti

Zeolite: quanti di voi hanno già sentito questo nome?

Magari non molti… Invece, sono sicura che tutte noi siamo preoccupate per la presenza di tossine e metalli pesanti nell’aria che respiriamo o nel cibo che mangiamo.

Ed ecco che oggi voglio farvi scoprire uno dei prodotti che la natura ci offre per ripulirci dagli elementi indesiderati che si depositano nel nostro organismo: la zeolite, conosciuta anche con il nome di “spazzino dell’organismo”. 

Sono certa che quando avrete finito di leggere questo articolo, non ne farete più a meno!

COS’E LA ZEOLITE?

La zeolite è un minerale di origine vulcanica, dotato di con una struttura microporosa, grazie alla quale l’organismo riesce a disintossicarsi.

La sua più importante caratteristica è che, a differenza di quello che si può pensare, la zeolite non viene mai assorbita nel tratto gastro-intestinale: rimane invece intatta all’interno dell’intestino dove, grazie alla sua struttura cristallina a carica negativa, riesce ad assorbire i cationi, ovvero le sostanze a carica positiva.

Sono proprio i cationi ad accumulare le tantissime scorie, presenti nel nostro organismo, fino all’assorbimento: metalli pesanti, nitrosamine, ammonio e moltissimi altri tipi di tossine che l’intestino non riesce ad espellere da solo.

Se volessimo descrivere ancor più semplicemente l’azione della zeolite, potremmo vederla come una calamita per molti elementi nocivi che, calata nel nostro intestino, li “raggruppa” rendendoli più facilmente eliminabili.

Una curiosità che vi farà di certo capire quale potere nasconda questo minerale è che fu usato per disintossicare le persone colpite dalle radiazioni nucleari, sia a Hiroshima, che Nagasaki, Chernobyl e Fukushima!

Oggi la zeolite non è molto usata, anzi difficilmente la troviamo sugli scaffali dei negozi, la sua richiesta è minima e non è scontato nemmeno che le erboristerie ne abbiano a disposizione. 

Chi ne volesse beneficiare e sperimentare l’utilizzo, potrà però sempre richiederla a negozi specializzati in alimentazione consapevole o anche in farmacia, oppure direttamente online (alla fine dell’articolo vi indico anche quella che io compro di solito).

COME SI UTILIZZA LA ZEOLITE

La zeolite si può assumere sotto forma di polvere o di capsule. 

In presenza di problematiche di salute è consigliabile, prima di farne uso, contattare sempre il medico curante o un naturopata che, se confermeranno l’effetto positivo anche su di noi, sapranno indicare i dosaggi più specifici alla nostra situazione.

Per quanto riguarda la zeolite in polvere, solitamente si consiglia di assumerne una punta di cucchiaio 2 volte al giorno prima dei pasti da bere con abbondante acqua.

Se invece si ci deve disintossicare da metalli pesanti, la dose deve aumentare, ma non andare oltre i 5 grammi, da assumere sempre mezz’ora prima di ogni pasto principale

In capsule, invece, guardiamo prima di tutto il dosaggio contenuto nelle stesse, considerando comunque di assumerne mediamente 3 al giorno. 

Se ai cambi di stagione optiamo per un periodo di detox, per essere efficace, la cura dovrebbe durare almeno un mese ed essere fatta due volte l’anno.

Durante il periodo di assunzione, un’indicazione da tenere sempre a mente è, oltre a bere molta acqua, anche aggiungere all’interno della nostra alimentazione prodotti naturali quali semi di lino, di chia o di psillium, o 3/4 prugne, poiché il potere assorbente della zeolite è talmente sviluppato che potrebbe portare anche a fenomeni di stitichezza.

BENEFICI DELLA ZEOLITE

Ed eccoci alla parte che interessa sempre tutti noi: dopo le dovute indicazioni, guardiamo insieme i numerosi benefici che la zeolite ci porta in dono.

  • Per prima cosa, ripetiamo il suo beneficio più importante: la disintossicazione e l’aiuto nell’eliminazione di metalli pesanti, tossine e microtossine, pesticidi e scorie dal nostro organismo. Questo effetto è anche molto rapido, superando le tempistiche dei nostri organi emuntori, cioè deputati a filtrare il sangue e liberarlo da sostanze di scarto tra cui il colesterolo.
  • Pur essendo un minerale, dopo aver svolto la sua funzione non viene assorbito dall’organismo ma viene facilmente eliminato e non è per nulla tossico.
  • Avendo proprietà antiossidanti, preserva l’organismo dai danni dei radicali liberi.
  • Diminuendo la concentrazione di ioni ammonio, aiuta contro il senso di stanchezza, aumenta la resistenza fisica e riduce l’acido lattico (motivo per il quale, spesso, la vedrete riportata nella dieta degli sportivi).
  • La zeolite viene anche studiata per i suoi effetti sull’umore generale: la ‘pulizia’ alla quale ci sottopone scatena nuovi equilibri chimici che, spesso, portano a un buonumore inatteso!
  • Può essere anche usata come polvere da applicare sulla pelle in caso di acne, pruriti, dermatiti, psoriasi e altre problematiche della pelle.